Home » le News » Istituzioni » ABF - Arbitro Bancario Finanziario

Istituzioni

ABF - Arbitro Bancario Finanziario

ABF - Arbitro Bancario Finanziario - Studio Cavallina & Fossaceca

La risoluzione di una controversia al di fuori di un giudizio civile può risultare più conveniente in quanto la procedura seguita è più semplice (non è necessaria l'assistenza di un avvocato), rapida ed economica.

 

L'Arbitro Bancario Finanziario è un sistema stragiudiziale di tipo "decisorio", regolato da una specifica disciplina di origine legislativa.

 

Gli intermediari bancari e finanziari sono obbligati ad aderirvi; l'ABF decide secondo diritto chi ha torto e chi ha ragione, ma le sue pronunce non sono vincolanti per le parti: intermediario e cliente hanno sempre la facoltà di ricorrere al giudice.Se però  l’intermediario non esegue la prestazione stabilita dal Collegio in favore del cliente, la notizia dell’inadempimento è resa pubblica.

Comunque entrambe le parti sono libere di ricorrere a ogni altro strumento di tutela previsto dall'ordinamento. Resta infatti possibile instaurare il procedimento giudiziario o ricorrere alla conciliazione o all’arbitrato.

 

La procedura ha un costo ridotto (20 euro) e si svolge esclusivamente in forma scritta, ed il ricorso è deciso sulla base della documentazione fornita dalle parti e acquisita dalla Segreteria tecnica nel corso della fase preparatoria. Non vengono eseguite perizie d'ufficio da parte del Collegio.

 

Tra le questioni che possono essere portate all'attenzione dell'ABF vi è anche l'applicazione errata   o illecita di interessi di mora su esposizioni in c/c.

Guida all'ABF Guida all'ABF [2.167 Kb]